Cannestrato di Bufala Gessato alla Vinacce Stagionato

Un affinamento lungo e meticoloso di circa 4 mesi durante i quali le forme di pecorino, accuratamente pulite, sono stivate in giare alternate a strati di vinacce non torchiate dei vitigni

Il Canestrato il cui nome deriva dai canestri di giunco nei quali lo si stagiona. Ha una crosta dura e spessa, di colore marrone, tendente al giallo paglierino più o meno intenso, a seconda della stagionatura

Categoria:

Descrizione

Il “Canestrato di Bufala Gessato alla Vinacce stagionato siciliano” è una varietà di formaggio tipica della Sicilia, Italia. Il nome deriva da diverse caratteristiche del formaggio e del processo di produzione:

  1. Canestrato: La parola “canestrato” fa riferimento alla tradizionale pratica di utilizzare canestri o ceste intrecciati per modellare la forma del formaggio.
  2. Bufala: Indica che il formaggio è realizzato con latte di bufala, che è noto per essere più grasso e ricco di latte rispetto al latte vaccino, conferendo al formaggio una consistenza cremosa e un sapore distintivo.
  3. Gessato: Il termine “gessato” suggerisce che il formaggio è spolverato o trattato con gesso o altro materiale durante il processo di stagionatura. Questa pratica è talvolta utilizzata per preservare il formaggio e sviluppare la sua crosta.
  4. alla Vinacce stagionato: La parte “alla Vinacce stagionato” indica che il formaggio viene stagionato nelle vinacce, che sono i residui della vinificazione, come i grumi di pelle, i semi e le bucce d’uva. Questo processo di stagionatura può conferire al formaggio un sapore e un aroma particolari, influenzati dai composti presenti nelle vinacce.

Il “Canestrato di Bufala Gessato alla Vinacce stagionato siciliano” è una varietà specifica di formaggio tipica della Sicilia e può variare leggermente in gusto e aspetto in base alle pratiche di produzione specifiche della regione. Questo formaggio è parte integrante della tradizione culinaria siciliana e rappresenta un prodotto unico con un profilo di sapore caratteristico.

Un affinamento lungo e meticoloso di circa 4 mesi durante i quali le forme di pecorino, accuratamente pulite, sono stivate in giare alternate a strati di vinacce non torchiate dei vitigni

Il Canestrato il cui nome deriva dai canestri di giunco nei quali lo si stagiona. Ha una crosta dura e spessa, di colore marrone, tendente al giallo paglierino più o meno intenso, a seconda della stagionatura

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cannestrato di Bufala Gessato alla Vinacce Stagionato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *